Marte

Marte è il quarto pianeta del sistema solare in ordine di distanza dal Sole. È visibile ad occhio nudo ed è conosciuto anche come pianeta rosso per via del suo colore caratteristico causato dalla grande quantità di ossido di ferro che lo ricopre. Sembrerebbe che la struttura interna del pianeta rosso sia molto simile a quella della Terra.

A dimostrarlo sono i dati raccolti su Marte dal lander InSight della NASA grazie ai quali, ricercatori dell’Università di Colonia, hanno scoperto che questo pianeta possiede un nucleo, un mantello ed una crosta esterna paragonabili a quelle terrestri. Si tratta della prima analisi seria e dettagliata delle sezioni interne di un pianeta diverso dalla Terra che ha dimostrato che anche Marte possiede vari strati interni impilati l’uno sull’altro, proprio come all’interno della Terra.

Gli scienziati tedeschi, analizzando le differenze delle onde percepite dai sismometri di InSight, hanno potuto stimare la grandezza del nucleo di Marte. Inoltre, hanno scoperto l’esistenza di un mantello nonché di una crosta superficiale e le varie caratteristiche di tutte queste sezioni. Secondo i ricercatori questi strati, testimoniano che Marte era il pianeta più caldo in precedenza e che ha subito poi un raffreddamento con il passare del tempo. Una situazione più o meno analoga a quella che ha attraversato la stessa Terra.

Dai dati di InSight gli studiosi hanno altresì scoperto che la crosta superficiale di Marte è stratificata in due o tre livelli con uno spessore che può andare da 20 a 37 km, a seconda del numero di livelli. Dati più accurati dovrebbero arrivare dal lander della NASA nei prossimi mesi. Dunque non ci resta che aspettare così da poter disporre di una maggiore quantità di informazioni riguardo la geologia del pianeta rosso del sistema solare.