La Cina ha recentemente rimosso dagli app store attivi nel Paese 105 applicazioni, compresa una molto popolare come TripAdvisor. I provvedimenti devono collocarsi nel quadro di una campagna volta ad eliminare app con contenuti violenti.

Vi starete chiedendo cosa c’entra l’applicazione per recensire ristoranti, alberghi e molto altro, cosa ha a che fare con questo tipo di contenuti. Scopriamo insieme i dettagli.

 

Tripadvisor bandita in Cina

Purtroppo, per il momento il Governo cinese non ha fornito indicazioni più dettagliate, nemmeno un elenco completo delle applicazioni eliminate. La ragione ufficiale, valida per tutte le app censurate, è che presentavano contenuti che il pubblico considerava offensivi. C’è anche da dire che la maggior parte delle app eliminate erano sviluppate da aziende cinesi, mentre TripAdvisor è una piattaforma realizzata da un’azienda statunitense.

Questo ci fa credere che la motivazione non si altro che i rapporti tuttora molto tesi tra Stati Uniti e Cina (anche) sul fronte delle app per dispositivi mobile. Non possiamo però escludere del tutto che la decisione di oscurare TripAdvisor possa essere una sorta di ripicca per reagire alla vicenda del ban di TikTok che non è ancora risolta, anche se il recente provvedimento giudiziario ha sconfessato per la seconda volta il provvedimento di Trump.

Ad agosto, dopo la firma dell’ordine esecutivo con il quale il Presidente degli Stati Uniti ha disposto il ban dell’app social di ByteDance, la Cina ha preannunciato che avrebbe adottato opportune contromisure per tutelare gli interessi delle aziende cinesi. Rispondere al ban con un altro ban potrebbe essere una di queste misure, ma per ora è un’ipotesi non confermata.