blank

Il team di Google ha decisamente migliorato negli ultimi anni l’esperienza offerta da Android quando si desidera catturare uno screenshot e con il nuovo Feature Drop è stato compiuto un ulteriore passo in avanti per i possessori di uno degli smartphone della gamma Google Pixel.

Negli scorsi giorni vi abbiamo parlato delle diverse novità introdotte dal team di Google con l’ultimo Feature Drop del 2020. Tra queste troviamo anche un miglioramento che riguarda gli screenshot. Scopriamo i dettagli.

 

Google Pixel: nuova feature per fare screenshot

Il team di Google ha sempre seguito il metodo originale di Android per catturare gli screenshot sui device della gamma Pixel, utilizzando una pressione prolungata dei pulsanti di accensione e riduzione del volume e la stessa combinazione di pulsanti viene usata pure dopo l’ultimo Feature Drop ma ora è letteralmente istantanea.

Basta un rapido tocco dei due pulsanti per acquisire praticamente all’istante uno screenshot e ciò, anche se probabilmente si tradurrà in alcuni screenshot accidentali, rappresenta un processo molto più fluido che potrebbe anche comportare un minor numero di “momenti persi” quando si cerca di catturare uno specifico attimo.

Qualcuno potrebbe “accusare” il team di Google di essersi “ispirato” a Samsung e Apple per questa nuova feature (entrambi i produttori, infatti, con i rispettivi ultimi smartphone hanno reso molto più veloce e fluido il processo per catturare uno screenshot) ma probabilmente gli sviluppatori del colosso di Mountain View si sono limitati ad introdurre un aggiustamento che non fa altro che migliorare la qualità dell’esperienza offerta agli utenti.