Postepay: clamorosa truffa phishing per gli utenti, ora il rischio è alto

Truffe, truffette e qualsiasi tipo di inganno in generale possono capitare a chiunque e non solo agli utenti in possesso di una carta Postepay. È stata ormai instaurata in consciamente la falsa credenza che la nota carta prepagata colorata di giallo sia la più scarsa dal punto di vista della sicurezza. In realtà non c’è nulla di vero in tutto ciò, visti i grandi sistemi di privacy e appunto sicurezza che Poste Italiane ha messo in piedi.

Purtroppo la Postepay è una calamita per le truffe, soprattutto per i tentativi di phishing che mirano a far abboccare quanti più utenti possibili. In questo caso a giocare un ruolo chiave e l’ingenuità di molte persone che spesso credono di seguire le direttive indicate all’interno dei messaggi incriminati. Ciò che accade non è altro che la concessione dei dati personali o di accesso ai conti correnti che saranno successivamente svuotati.

 

Postepay: ecco com’è strutturata la nuova truffa phishing che sta agendo tramite e-mail

Egregio Cliente di Poste Italiane,

Siamo spiacenti di informarla che abbiamo deciso di sospendere le sue operazioni sul sito delle
Poste visto che lei ha ignorato la precedente richiesta di confermare la sua identità.

Per poter riutilizzare la sua carta Postepay / Conto Bancoposta, si prega di confermare
immediatamente le informazioni rilasciate sul nostro sito al momento della sua registrazione.
La procedura può essere completata cliccando sul link sottostante, che la porterà sul nostro
sito nella sezione dedicata alle verifiche.

  • Effettuare prelievi al bancomat o su POS.
  • Effettuare ricariche, bonifici ed operazioni di PostaGiro.
  • Effettuare pagamenti online o su POS.

Ci dispiace per il disagio arrecato!

Servizio Assistenza di Poste Italiane 2018