coronavirusPer la prima volta in Novembre, i contagi sono inferiori alle 20’000 unità, anche se purtroppo il tasso di positività, ovvero la percentuale di tamponi positivi sul numero effettivamente processato, torna a 12,5%. Significativa, invece, la nuova crescita dei decessi registrati in sole 24 ore.

Il bollettino diffuso dal Ministero non si discosta da quanto visto nei giorni scorsi, oggi sono 16’377 i nuovi contagi da Coronavirus sul territorio italiano, con soli 130’524 tamponi effettivamente verificati. I guariti sono ben 23’004, a cui però si antepongono purtroppo 672 decessi (ieri erano stati 541), numeri ancora troppo elevati che preoccupano non poco. Attualmente in Italia abbiamo 788’471 positivi, di questi 33’187 sono ricoverati in ospedale con sintomi, mentre 3744 sono costretti addirittura in terapia intensiva.

Dall’inizio della pandemia sono 1’601’554 i contagiati sul territorio italiano, con 757’507 guariti 55’576 vittime.

 

Contagi oggi: i dati precisi dalle Regioni

blankc

Per la prima volta dopo tanto tempo, la regione più colpita non è la Lombardia, bensì l’emilia romagna con una crescita di 2041 unità nel corso delle ultime 24 ore. Al secondo posto si posiziona il Veneto con un incremento di 2’003 contagi, per chiudere il trittico proprio con la Lombardia, giunta al terzo posto della speciale classifica, con 1929 casi.

Le altre regioni con un numero di contagi superiore alle 1000 unità sono la Campania +1626, il Piemonte 1185, il Lazio +1589, la Sicilia +1138 e la Puglia +1101. Tutte le restanti sono sicuramente meno colpite delle precedenti, totalizzando per la precisione, 893 in Toscana, 236 in Liguria252 nelle Marche, 556 in Abruzzo, 575 in Friuli Venezia Giulia, 329 in Sardegna e 270 in Calabria. Addirittura sotto i 100 contagi si posizionano Umbria +68, valle d’Aosta +47, Molise +87 e Basilicata +92.