huawei-qualcomm-licenza-stati-uniti

Tra le mille notizie che si sono conseguite in questi mesi, e anche prima, ne è arrivata un’altra che potrebbe cambiare un po’ la situazione, sempre se si rivelasse vera. Apparentemente Qualcomm è riuscita a ottenere una licenza dal governo degli Stati Uniti per poter fornire chip a Huawei. Allo stato attuale sono poche le informazioni disponibili però.

La società statunitense aveva fatto richiesta per questa licenza già a settembre, ma nel frattempo non si è saputo più nulla. Nelle scorse ore è arrivato un rapporto dalla Cina, riportato da diverse testate come GSMArena, che indica che c’è stato il via libera, anche se sembra molto strano visto la situazione caotica della politica USA al momento.

In ogni caso, per Huawei potrebbe essere la svolta. Qualcomm è uno dei migliori produttori al chip al mondo e con la sua qualità produttiva potrebbe proporre di nuovo top di gamma in grado di concorre con gli altri.

 

Huawei: Qualcomm e MediaTek

Huawei sembra aver già ottenuto un precedente accordo con MediaTek tanto da assicurarsi uno stock abbastanza corposo di processori. Questo è una buona notizia per le fasce più basse di dispositivi, ma non per i top di gamma. MediaTek non sembra in grado di poter competere veramente con TSMC, Samsung o Qualcomm e questo pone il colosso cinese in un gradino più basso.

Con l’entrata in gioco di Qualcomm il discorso è diverso, anche se c’è da specificare che quasi sicuramente Huawei si baserà su entrambi, uno proprio per le fasce più basse e uno per quelle più alte.