coronaviruscontagi da Coronavirus sul territorio italiano iniziano a scendere, a fronte del classico, e fisionomico, calo relativo al numero di tamponi processati nel corso delle ultime 24 ore.

Dati alla mano, i contagi di oggi sono relativamente pochi, raggiungono infatti 25’271 unità, con 147’725 tamponi. I decessi purtroppo salgono a 356 persone (ieri erano 331), forte segnale che non possiamo in nessun modo abbassare la guardia. I guariti, invece, sono ben 10’215, quando ieri erano stati 6’183. Attualmente in Italia abbiamo 573’334 persone contagiate dal virus covid-19, di queste solo 2’849 sono in terapia intensiva, mentre 27’636 sono ricoverate con sintomi, tutti gli altri in isolamento domiciliare.

Da quanto la pandemia ha avuto inizio, si sono registrati 960’373 casi di Coronavirus in Italia, di cui 345’289 sono fortunatamente guariti, mentre 41’750 hanno tragicamente perso la vita.

 

Contagi oggi 9/11/2020: cosa succede in regione

La Lombardia guida come al solito i contagi di regione in regione, con una crescita quotidiana di 4’777 persone che hanno contratto il virus. La Campania è la seconda area maggiormente colpita, con 3’120 persone rimaste colpite, seguita infine dal Piemonte con +2876.

Sempre preoccupanti sono le situazioni del Veneto +2223, dell’Emilia Romagna +2025, del Lazio +2153, della Toscana +2244 e della Sicilia con +1023. Sotto i 1000 contagi in 24 ore, invece, arrivano Puglia +730, Marche +262, Umbria +314, Abruzzo +625, Friuli Venezia Giulia +320, Provincia autonoma di Bolzano +583, Sardegna +327, Provincia autonoma di Trento +257, Calabria +443, valle d’Aosta +201, Basilicata con +132 e Molise con soli 98 contagi.

Le direttive sono chiare, ora è in parte tutto nelle nostre mani, spetta a noi cercare di combattere il virus con tanta prevenzione, e maggiore attenzione nella vita quotidiana.