BitcoinUn utente al momento ignoto ha trasferito più di un miliardo di dollari in Bitcoin da un portafoglio digitale che è rimasto inattivo per più di cinque anni.

I 69.369 Bitcoin (equivalente di un miliardo di dollari) ora valgono circa 58 volte di più rispetto a qualche anno fa. Di recente il prezzo del Bitcoin è passato da 250 dollari a quello attuale di quasi 14.500 dollari. Senza dubbi due cifre agli antipodi. La natura semi-anonima del Bitcoin implica che non è possibile collegare il portafoglio della nota criptovaluta ad un utente specifico e indentificarlo. Tuttavia, è possibile tracciare i suoi movimenti online attraverso il registro pubblico della blockchain.

Una copia del portafoglio crittografato era in possesso di alcuni hacker, che hanno tentato di violare la password. Alon Gal, co-fondatore della società di sicurezza informatica Hudson Rock, è stato uno dei primi a individuare il movimento misterioso di questi fondi. “Incredibile: qualcuno è riuscito a decifrare la password del portafoglio bitcoin che ho segnalato solo poco tempo fa e spendere un miliardo di dollari al suo interno”, ha twittato Gal.

Bitcoin: corrispettivo di un miliardo di dollari trasferiti da un misterioso portafoglio digitale

L’esperto di sicurezza ritiene dunque che non sia l’utente in possesso di questi soldi ad averli trasformati in Bitcoin ma un hacker. Si pensa che il portafoglio di questo caso avvolto dal mistero sia il quarto più grande al mondo e potrebbe avere legami con il lato marcio della medaglia, secondo Tom Robinson della società di analisi blockchain Elliptic. Il Bitcoin ha guadagnato molta notorietà per il suo utilizzo nel dark web.

Alcuni esperti ipotizzano che il miliardo di dollari trasferito e trasformato in una sola transizione sia sospetto a tal punto che potrebbe trattarsi del portafoglio di un noto volto del Dark Web. Dunque, le redini di questo portafoglio potrebbero essere in possesso di qualcuno con cattive intenzioni.