Biciclette e Monopattini: è possibile ottenere il rimborso, ecco come

Dal 3 novembre 2020, è attivo il servizio per richiedere il bonus biciclette e monopattini. Per ottenerlo sarà però necessario munirsi di Spid (Sistema Pubblico di Identità Digitale), codice Iban, fattura o scontrino parlante, per poi accedere al portale ideato dal ministero dell’Ambiente. Ad ogni modo, se dovessero presentarsi dei problemi – come ad esempio blocchi del sistema – si potranno contattare i numeri 06.57221 – 06.57225722 oppure inviare una mail a urp@minambiente.it.

Trattasi di un bonus – per l’acquisto di una bici, normale o a pedalata assistita, o di un monopattino elettrico ma anche per l’attivazione di servizi di mobilità condivisa– che copre il 60% della spesa, per un valore massimo di 500 euro. Questo verrà erogato a tutti i residenti maggiorenni nei capoluoghi di Regione (sotto i 50.000 abitanti), nei capoluoghi di Provincia (anche sotto i 50.000 abitanti). Per di più nei comuni delle Città metropolitane (14, da Catania a Roma, passando per Milano e Bologna, anche sotto i 50.000 abitanti), nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti.

 

Biciclette e Monopattini: date e validità del bonus

Gli sconti dovranno essere utilizzati entro 30 giorni dalla generazione e non oltre il 31 dicembre 2020, come si può leggere sulla Gazzetta Ufficiale e sul sito del ministero dell’Ambiente.

L’utilizzo del bonus mobilità corrisponde ad un solo utilizzo e copre un solo mezzo. Oltre a biciclette e monopattini elettrici, sono disponibili anche segwayhoverboardmonowheel e servizi di mobilità condivisa. Non si possono acquistare accessori come caschi, batterie, catene e lucchetti mentre sono coperti anche i veicoli usati per la mobilità personale e bici usate.

Un ottimo modo per aiutare l’ambiente e le persone in un periodo tanto difficile.