Vodafone: CoopVoce, Kena, TIM e Wind Tre battuti con due promo da 50GB

rincari dei costi sino a queste ultime settimane sono stati all’ordine del giorno per i clienti di Vodafone. La compagnia inglese, in svariate occasioni, ha scelto di incrementare i prezzi delle sue tariffe già attive. A farne le spese, ovviamente, sono stati gli utenti che hanno sottoscritto in passato un piano di abbonamento.

Questa politica di Vodafone ha avuto un grande avversario nell’AGCOM. La compagnia a tutela dei consumatori ha più volte ammonito il provider inglese, così come altri gestori a causa di un interventismo sfrenato nelle modifiche dei prezzi.

 

Vodafone strappa l’accordo con l’AGCOM: la notizia per i clienti è positiva

Vodafone ed AGCOM nelle ultime settimane hanno aperto un tavolo di confronto, al fine di trovare una soluzione che possa garantire quanto meno una tregua sul fronte delle rimodulazioni dei prezzi. Così come previsto anche per gli altri operatori principali in Italia, quindi, in nome dell’accordo con AGCOM, Vodafone si impegna a non effettuare rincari sui costi per una precisa fascia di clienti. Per ora gli abbonati tutelati sono tutti i nuovi utenti. Per costoro, nei primi sei mesi ci sarò l’assoluta garanzia di costo bloccato.

Molto interessante per questa novità è un aspetto. L’accordo tra Vodafone ed AGCOM è totale, ed intreccia quindi sia il campo della telefonia fissa che della telefonia mobile. Al tempo stesso, però, è d’obbligo sottolineare come Vodafone non si sia impegnata in maniera formale per uno stop alle rimodulazioni. Queste potranno essere sempre presenti per chi ha un contratto attivo da oltre sei mesi.