Luce e Gas: basta veramente poco per risparmiare sulle bollette

Durante la giornata l’uomo conserva delle abitudini impercettibili che possono talvolta rappresentare un colpo basso al momento della ricezione delle bollette. Eppure basta molto poco per proteggere il proprio conto corrente e risparmiare quindi sui pagamenti obbligatori di luce e gas. Il costo delle bollette può diminuire notevolmente senza dover per forza rinunciare ai consumi. Il segreto sta tutto nell’adozione di alcune semplici regole, oltre alla scelta della tariffa adatta alle proprie possibilità.

 

Luce e Gas: siate più attenti alle vostre abitudini

Le buone abitudini per risparmiare sulle bollette di luce e gas in casa sono:

  • Regolare lo scaldabagno a 40° C in estate e 60°C in inverno
  • Spegnere le luci nelle stanze dove non è presente nessuno
  • Usare la modalità deumidificazione o economy del condizionatore
  • Effettuare i lavaggi di panni e stoviglie a pieno carico
  • Impostare la temperatura della lavatrice a 30°, ed utilizzare la funzione eco
  • Pulire periodicamente i filtri del condizionatore
  • Non lasciare gli apparecchi ed elettrodomestici in stand-by
  • Non coprire i termosifoni con pannelli o tende
  • Chiudere le persiane in estate nelle giornate molto calde
  • D’inverno tenere il riscaldamento ad una temperatura di 20°
  • Assicurarsi che non passi aria attraverso porte e finestre

Quelle sopra elencate sono solo delle piccole accortezze che però possono incidere di gran lunga sulla bolletta di luce e gas metano.

Per giunta è bene limitare l’utilizzo di elettrodomestici energivori, come lavastoviglie, lavatrice, asciugatrice, nelle fasce orarie:

  • F1: dalle ore 8:00 alle 19:00 dal lunedì al venerdì
  • F2: dalle 7:00 alle 8:00 e dalle 19:00 alle 23:00, dal lunedì al venerdì, e dalle 7:00 alle 23:00 il sabato
  • F3: fascia notturna e festiva, che va dalle 23:00 alle 7:00 del mattino dal lunedì al sabato, e tutta la giornata la domenica