bonus biciclettaNon manca molto prima della concessione del tanto atteso rimborso spese in relazione all’acquisto dei mezzi ecologici su due ruote. Dopo le anticipazioni del Ministro Costa l’avviso per la pubblicazione del web-platform è arrivato in Gazzetta Ufficiale. All’interno del documento si cita lo sblocco delle procedure previsto in data 4 Novembre 2020 con opportune ed interessanti modifiche al sistema di riscatto dei voucher. Ecco come funzionerà e quanto si potrà ottenere.

 

Bonus in arrivo: se hai comprato eBike o monopattini è il momento di riscuotere

Vale la pena ricordare che i nuovi incentivi inseriti nel quadro economico a fondo perduto da 220 milioni di euro valgono fino ad esaurimento scorte per compravendite di biciclette (tradizionali ed a trazione elettrica), hoverboard, monopattini, monowheel e segway consolidatesi dal 4 Maggio al 31 Dicembre 2020.

La disponibilità del fondo è limitata con uno sconto del 60% valido per ogni acquirente che si munisce di regolare fattura o scontrino parlante. Il tetto massimo per ammortizzare la spesa, fermo restando la soglia precedente, è di 500 Euro. Cambiano le modalità di riscossione.

Rispetto al prospettato click day ed all’utilizzo di QR Code e semplici applicazioni si appongono le modifiche volute dal Ministero per l’Ambiente. Da prevedersi l’uso di una web-app all’interno della quale caricare la necessaria documentazione obbligatoria consistente in:

  • documento di identità in corso di validità (inclusa SPID)
  • estremi del conto bancario (codice IBAN)
  • prova di acquisto (come indicato in precedenza)

La procedura di ingresso al bonus mobilità green si semplifica rispetto a quanto inizialmente voluto. Arriverà quindi un bonifico diretto all’intestatario del conto e legittimo acquirente entro un tempo massimo di 10-15 giorni a partire dalla data di accettazione della domanda.

Nella seconda fase, invece, la stessa soluzione potrà essere adottata per registrarsi ottenendo un voucher da esibire direttamente al negoziante cui spetterà il conto di dedurre il 60% applicando il relativo sconto al cliente. Andremo quindi a pagare direttamente l’importo al 40%. Per fare un esempio, un monopattino (o altro mezzo) che costi 500 Euro potrà vedersi applicano uno sconto totale di 300 Euro con una spesa a carico del cliente che si riduce ad appena 200 Euro.