bollo auto gratisIl bollo auto non è una tassa ma un’imposta. Nel momento in cui le amministrazioni esigono il pagamento di un qualcosa siamo portati a valutare l’ormai ben radicata idea di ingiustizia. Una richiesta scomoda quella dell’imposta di possesso per i veicoli.

Stiamo pagando per qualcosa che di diritto ci appartiene. Nel tempo è stato un susseguirsi di ipotesi e false speranze circa la possibilità di poter ottenere la tanto attesa abolizione. Qualcosa si era iniziato a fare con il precedente Governo ma il mancato inasprimento dell’IVA ha gettato nuovamente tutto nel dimenticatoio con tasse che sono addirittura aumentate di qualche euro rispetto all’anno precedente.

Il timore di incorrere in sanzioni che possono addirittura raddoppiare il bollo auto decorsa l’annualità di pagamento ha spinto la maggior parte di noi a pagare senza colpo ferire. Eppure esiste anche la possibilità di azzerare il costo ed in alcuni casi di ottenere un rinvio di pagamento. Ovviamente sono le singole Regioni a decidere, motivo per cui abbiamo stilato una lista con le nuove disposizioni interne previste dalle amministrazioni locali che attuano le modifiche a tempo.

 

Bollo Auto Gratis: ecco dove puoi non pagarlo a certe condizioni

Le condizioni per non pagare il bollo auto sono queste:

  • possesso di auto ibrida con alimentazione bi-fuel
  • imposta regionale di possesso non superiore a 191 euro

Con tali requisiti è possibile divincolarsi temporaneamente dall’imposta per un periodo di 3 anni, successivamente ai quali si farà fede al tariffario interno previsto per la tipologia di veicolo. Ciò vale per il momento nella regione Emilia Romagna, sebbene non si possano escludere ulteriori azioni similari anche in altri contesti locali. Bisogna, infatti, consultare il sito istituzionale della propria Regione onde verificare personalmente la presenza di eventuali incentivi.

 

Dove è attiva la proroga

Esiste anche la possibilità di rinviare il bollo auto. Sono tante le Regioni che hanno deciso di attuare questa nuova politica dopo il Coronavirus. Lo scopo è quello di attutire il colpo delle tasse sulle famiglie ed i singoli automobilisti che in questi contesti possono contare sul rinvio senza ammonimenti:

  • Lombardia – sospensione 8 marzo – 30 settembre, pagamento limite entro il 31 ottobre 2020.
  • Campania – sospensione 1 giugno – 31 agosto, pagamento limite entro il 30 settembre 2020.
  • Abruzzo, Marche, Calabria, Liguria e Valle D’asta – sospensione fino al 30 giugno, pagamento limite entro il 31 luglio.
  • Piemonte – sospensione fino al 31 maggio 2020, pagamento entro il 15 luglio 2020.
  • Sicilia – sospensione 8 marzo – 2 novembre, pagamento entro il 30 dicembre 2020.
  • Provincia autonoma di Trento – sospensione fino al 31 ottobre 2020, pagamento entro il 30 novembre.
  • Lazio, Toscana, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Provincia autonoma di Bolzano – proroga del pagamento scaduta al 30 giugno 2020.
  • Calabria, Liguria e Valle D’aosta – sospensione fino al 30 giugno, pagamento entro il 31 luglio 2020.
  • Puglia, Umbria, Molise, Basilicata e Sardegna – nessuna proroga al pagamento.