blank

Nel lontano 2017, Google decise di eliminare definitivamente Maps dai dispositivi Apple Watch, senza fornire una valida motivazione ai propri utenti. Tutto ciò, quindi, scatenò l’ira di milioni di utenti, i quali contestarono duramente la decisione presa dal colosso della Mountain View.

Dopo mesi e mesi di silenzio, però, Google ha finalmente annunciato il ritorno di Maps su Apple Watch. La notizia, dunque, ha sorpreso quasi tutti, premiando la lunga attesa degli utenti che desideravano ormai da tempo questa importante novità. Su Reddit, inoltre, sono già molteplici le persone che hanno segnalato la possibilità di scaricare sul proprio Smartwatch l’applicazione di punta di Google.

La versione di Maps disponibile su Apple Watch, dunque, è la nuova 5.52. Per questo motivo, quindi, il consiglio è quello di controllare l’ultima versione scaricata attraverso l’App Store e, nel caso risulti essere disponibile un aggiornamento, effettuarlo il prima possibile. Scopriamo di seguito i dettagli.

Google Maps si aggiorna: ecco come funziona il nuovo supporto su Apple Watch

Se da un lato milioni di utenti attendevano questa release, altrettanti utenti trovano totalmente inutile quest’estensione. Maps su Apple Watch, di fatto, risulta essere semplicemente un’estensione dell’app per iPhone, la quale permette agli utenti di  visualizzare le indicazioni stradali, i luoghi d’interesse e quelli memorizzati, direttamente sul proprio polso. L’app di Maps per Apple Watch, quindi, non è pensata per guidare gli utenti ma per velocizzare alcuni processi che, attraverso l’iPhone, risultano essere decisamente più macchinosi. L’estensione, inoltre, permette agli utenti di controllare in pochi attimi il tempo stimato di arrivo, la distanza percorsa ed altri dettagli interessanti.