Cartelle esattoriali

Tra le linee guida inviate dal direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, per la gestione del servizio in linea con le norme anti-covid, spunta il progetto di uno sportello virtuale 4.0.

Un luogo di prenotazione, caricamento dati e confronto con i contribuenti, che si declinerà in modo diverso a seconda dell’attività che si vorrà avviare. L’obiettivo? Quello di consentire la normale fruizione dei servizi “privilegiando la modalità a distanza”, che consentirebbe quindi “di non sollecitare spostamenti fisici da parte dei contribuenti e dei loro rappresentanti, nonché del personale dipendente”, come esplicitato nella nota informativa del direttore.

Agenzia delle Entrate, arriva lo sportello 4.0 per supportare la fruizione dei servizi a distanza

Un vero e proprio sportello fiscale 4.0, le cui funzioni saranno molteplici per assolvere ai vari compiti derivanti dal rapporto quotidiano con l’utenza, senza correre rischi nel creare involontariamente occasione di aggregazione presso gli uffici.

I funzionari dell’Agenzia delle Entrate stanno dunque approntando un sistema che permetta di prenotare on-line l’appuntamento allo sportello, anche se l’atto risulta in scadenza, da poter effettuare sia nei giorni precedenti sia nel giorno stesso (entro determinate fasce orarie). Questo consentirà di contingentare gli ingressi e gestire in modo più fluido l’arrivo dei cittadini negli uffici.

In più si aggiungeranno assistenza da remoto e consulenze in video, anche nel caso di contraddittori, così da evitare l’incontro fisico e la possibilità di eventuale contagio.

Infine verranno snelliti alcuni passaggi per accedere ai principali documenti ottenibili dall’Agenzia stessa, così da decongestionare ulteriormente le possibili prenotazioni in seduta fisica.