EquitaliaIl tema delle tasse è tornato al centro della cronaca finanziaria con Equitalia. Il periodo storico è davvero delicato per tutta la popolazione italiana.

La crisi generata dall’emergenza sanitaria ha messo alle strette migliaia di famiglie italiane reduci da una rimodulazione a macchia d’olio dell’organico per la forza lavoro che ha richiesto misure di intervento economico straordinarie. Eppure nessuno poteva pensare alla possibilità che le cartelle Equitalia potessero subire un veto senza condizioni.

Si annullano con effetto immediato tutti i contenziosi debitori per tasse, multe e bollo auto. Molti stentano a crederci ma la conferma arriva dopo una sentenza della Corte di Cassazione che sta facendo discutere. Scopriamo insieme quali sono le condizioni per evitare ogni genere di pagamento.

 

Equitalia: nessuno si aspettava la chiusura anticipata dei conti

Responsabile del nuovo regime di abbuono fiscale è l’inedita Ordinanza n. 28072/2019 secondo cui l’Ente Riscossione dispone un tacito annullamento ai debiti contratti nelle annualità comprese tra il 2000 ed il 2010. In causa vi sono le scomode posizioni debitorie fino ad un massimo di 1000 Euro che vengono ora concessi in sconto agli evasori fiscali reticenti ad onorare le proprie posizioni di debito.

La cosa non è chiaramente piaciuta a chi ha sempre reso fede alle richieste Equitalia. Infatti, chi ha pagato non ottiene un rimborso mentre i contribuenti morosi ricevono un abbraccio ed una pacca sulla schiena da un sistema criticato a più riprese dagli italiani e dallo stesso Giuseppe Conte. Nel corso di una recente intervista ha infatti riferito che:

“Ciò crea un precedente per eventuali future problematiche legate alla gestione dei capitali. Soprassedere sulla questione debiti consente l’incentivazione del reato. Tutto ciò attua un ammanco dei capitali dello Stato ed un precedente importante nella gestione della Pubblica Amministrazione”.

Pieno supporto alla causa è giunto invece da Matteo Salvini che, ormai da tempo, aveva espresso senza riserve la sua posizione in merito ad un annullamento delle tasse totale e senza condizioni.

Alla fine dei conti la nostra opinione non conta. Tutto è stato deciso a tavolino per quanto discutibile possa essere.