batterie auto elettriche e diesel

In questi ultimi anni le auto elettriche stanno a piccoli passi conquistando una fetta di utenti sempre più ampia, gli indiscutibili vantaggi ambientali uniti al fascino tipico dell’innovazione sta facendo la differenza, obbligando le varie case costruttrici ad una gara a bandiere green verso la progettazione di modelli sempre più avanzati.

Ovviamente anche il mercato ha visto la ribalta di questi veicoli di nuova generazione, i quali però hanno trovato di fronte un condottiero da battere che tutt’ora risulta pressoché imbattibile, stiamo parlando di sua maestà il Diesel, che come in una partita a scacchi, continua a tenere l’elettrico costantemente sotto scacco.

Il Diesel infatti, nonostante basi il proprio funzionamento su una tecnologia di stampo più antico, continua a spadroneggiare sul mercato, ostacolando l’ascesa dell’elettrico, vediamo insieme perchè.

Il diesel ha ancora troppi vantaggi

I motori diesel, nonostante basino la loro architettura su modelli più antiquati godono anche di maggiore affidabilità in quanto, essendo appunto più anziani, sono molto più collaudati rispetto ai cugini, cosa che va ad impattare molto positivamente sul prezzo sia di vendita che di manutenzione, aspetto di certo fondamentale per un acquirente.

I motori diesel infatti godono di costi di gestione/acquisto/manutenzione decisamente più bassi, il che sposta l’ago della bilancia ovviamente a loro favore.

A ciò bisogna unire anche un dettaglio on di poco conto, esso riguarda la questione carburante, infatti le colonnine di ricarica delle automobili, non essendo ancora presenti su tutto il territorio nazionale in misura paragonabile alle stazioni di rifornimento benzina/diesel, obbligano chi deve compiere spostamenti lunghi a calcolarli finemente onde evitare di restare a piedi, un fastidio decisamente prepotente.