WhatsApp: buono ESSELUNGA da 500 euro, ecco la spiegazione

L’arrivo del virus ha spiazzato tutti gli italiani e non solo, anche se le risorse a disposizione erano talmente tante da permettere di non sentire la mancanza dei propri cari. L’emergenza ha tenuto tutti rinchiusi all’interno delle proprie abitazioni, ma la presenza di applicazioni come WhatsApp ha permesso ovviamente di non sentire la distanza.

Allo stesso tempo sono state tante le peripezie, visto che alcuni utenti hanno ben pensato di approfittarsi di coloro che magari erano più ingenui. Sono stati pertanto diffusi in chat tantissimi tranelli sottoforma di offerte irrinunciabili. Una di queste ha riguardato la nota catena italiana Esselunga, la quale ha preferito intervenire ancora una volta per evitare fraintendimenti. 

 

WhatsApp, Esselunga scende in campo per smentire la truffa che parla di un buono da 500 € in regalo

“Segnaliamo che negli ultimi giorni sono pervenute numerose segnalazioni circa la ricezione di messaggi che promettono falsi buoni spesa. Ti ricordiamo che l’invio di tali messaggi esula da ogni possibile forma di controllo da parte di Esselunga e che eventuali concorsi o operazioni a premi promossi da Esselunga vengono diffusi esclusivamente attraverso i canali ufficiali dell’azienda.”

“Noti anche come phishing, sono sempre più diffusi e mirano a rubare informazioni o addirittura denaro. Spesso il messaggio contiene l’invito a cliccare su un link che rimanda a un sito creato al solo scopo di carpire informazioni personali. A volte possono essere richieste false autorizzazioni al trattamento dei dati personali inseriti o l’invito a richiedere un fantomatico premio: tali richieste in realtà attivano l’adesione a servizi a pagamento non richiesti”.