bollo autoLa media di pagamento richiesto per il bollo auto viaggia su diverse centinaia di euro: Sono tanti soldi considerando che più sono i KW in uso più si paga. Una tassa esagerata. Va leggermente meglio con il canone RAI che pur essendo previsto in forma rateizzata sul costo della bolletta dell’energia elettrica rappresenta un fastidio. Il veto all’abrogazione delle imposte è passato per mano del Governo  ma i trucchi e le iniziative per non pagare esistono e si devono sfruttare per racimolare qualche soldo. Ecco come fare.

 

Bollo Auto: come non pagarlo

Ogni Regione definisce un tariffario per i veicoli registrati al PRA (Pubblico Registro Automobilistico): Sta di fatto che esistono molte differenze di listino tra un’amministrazione e l’altra. Ciò che è certo è che si paga sempre qualcosa. Non vale per alcune Regioni Italiane in cui è stato sbloccato il decreto incentivi per l’uso incondizionato dei veicoli elettrici ed ibridi. In queste località (consulta il sito della tua Regione per scoprire l’esistenza dei bonus) il bollo è gratis per periodi che possono andare da 3 a 5 anni a seconda dei casi. In tutti gli altri frangenti, purtroppo, la notifica di scadenza arriva puntuale con eventuali interessi di mora per ritardi maturati sul pagamento.

 

Canone RAI: addio per sempre

Un addio canone RAI suona decisamente rassicurante per alcuni italiani. Qui la furbizia gioca un ruolo essenziale. Essendo un’imposta destinata a coloro che si orientano ad uso esclusivo di radioricevitori TV le condizioni non valgono se ci si munisce di un dispositivo USB DVB T2. Tale componente si può trovare online o presso un negozio di elettronica. Consente, grazie ad un apposito software, di ricevere i canali TV sul proprio PC, smartphone o tablet senza incorrere nella richiesta del canone.

In altro caso chi ha compiuto 75 anni di età e percepisce meno di 7.000 euro all’anno può auto-dichiarare lo stato dell’ISEE da includere nel modulo F24. L’Agenzia delle Entrate, infatti, prevede un apposito form da riempire con i campi richiesti e da presentare al CAF o al proprio Comune di Residenza. Riconosciuto il bonus TV sarà possibile usare tutti i canali RAI e Mediaset senza rate del canone a tempo indeterminato direttamente dal proprio televisore.