WhatsApp costringe gli utenti a chiudere l'account, ora tutti scappano

Il tempo ha lasciato capire anche a coloro che erano più scettici che WhatsApp risulta un’applicazione è fondamentale per ogni tipo di comunicazione. Infatti il periodo del Lockdown è stato emblematico proprio per questo, visto che le persone chiuse in casa hanno potuto mantenere i rapporti con messaggi, chiamate e videochiamate. Del resto tutto ciò è merito dei tanti aggiornamenti che WhatsApp ha riportato col tempo, i quali sono serviti a migliorare ulteriormente una piattaforma già perfetta all’apparenza.

Da qualche tempo a questa parte gli utenti sono molto aumentati, arrivando a superare il miliardo in giro per il mondo. Qualcuno però avrebbe storto il naso vista la presenza di qualche messaggio ambiguo all’interno della chat che talvolta può portare anche a gravi conseguenze. Le truffe purtroppo esistono ancora, e WhatsApp più di ostacolarle di certo non può fare.

 

WhatsApp, gli utenti adesso sono stanchi: in molti sono scappati via per non tornare mai più

Diversi utenti ora sono veramente stanchi di dover sottostare alle solite truffe che girano all’interno della chat di WhatsApp. In molti hanno quindi deciso di guardarsi intorno, scegliendo un palcoscenico alternativo che in realtà detiene tutte o quasi le funzioni di WhatsApp. Stiamo parlando di Telegram, applicazione rivale che negli ultimi anni è cresciuta esponenzialmente fino ad arrivare ai livelli attuali.

Ciò che più preoccupa è che gli utenti che hanno abbandonato WhatsApp hanno deciso di chiudere il proprio account, proprio in segno di protesta. Ovviamente il numero di persone scappate via è davvero minimo rispetto i numeri che detiene la piattaforma in verde, ma potrebbe essere il principio di una vera e propria diaspora.