blank

Stando a quanto è emerso nell’ultimo Report pubblicato da Cowen, una banca d’investimento indipendente e multinazionale americana, il lancio dei nuovi iPhone 12 avrebbe subito un ritardo di almeno due mesi ed avverrà negli ultimi giorni del mese di novembre. Il mese scorso, Ming-Chi Kuo aveva stimato un ritardo di un mese per il lancio dei nuovi melafonini, a causa dei numerosi disagi causati dalla crisi sanitaria ancora in atto.

Oltre ciò, secondo gli analisti della Cowen Bank, Apple avrebbe prodotto 35 milioni di iPhone nel secondo trimestre di quest’anno, ovvero una quantità del 13% inferiore rispetto alle unità prodotte nello stesso periodo dello scorso anno.

Cosa sappiamo dei prossimi iPhone?

Stando a quanto trapelato in Rete nelle scorse settimane, quest’anno, il colosso di Cupertino dovrebbe presentare ben quattro diversi modelli di iPhone 12: tutti saranno compatibili con le Reti di quinta generazione (5G) ed implementeranno degli schermi OLED con intagli più sottili e notch di dimensioni inferiori, ma le varianti Pro avranno un display con refresh Rate di 120 Hz.

I modelli sarebbero i seguenti: un iPhone 12 con schermo da 5,4 pollici; iPhone 12 con schermo da 6,1 pollici; iPhone 12 Pro con schermo da 6,1 pollici; ed iPhone 12 Pro Max con schermo OLED da 6,7 pollici. Oltre che per le dimensioni, i nuovi smartphone differiranno anche per il comparto fotografico. Le varianti standard, infatti, saranno dotato di dual-camera posteriore, mentre i modelli Pro godranno di ben tre fotocamere con sensore LiDAR. Questo garantirà un auto-focus più veloce, la modalità ritratto per i video e funzionalità AR. Il teleobiettivo continuerà ad essere un’esclusiva del modello Pro. I prezzi di vendita dei nuovi iPhone 12, infine, dovrebbero essere addirittura più bassi di quelli degli attuali iPhone 11.