blank

Stando a quanto riferito dal noto analista Ming-Chi Kuo, il lancio di iPhone 12 subirà un leggero ritardo, dovuto ai disagi causati dalla crisi sanitaria in atto. Ming-Chi Kuo stima un ritardo di un mese per l’intera famiglia di nuovi smartphone di casa Apple, che dovrebbe contare di ben quattro modelli diversi.

Nello specifico, i modelli di iPhone 12 da 5,4 pollici e da 6,1 pollici entreranno in produzione a settembre, mentre la produzione di iPhone 12 da 6,7 pollici, quello che dovrebbe essere il fiore all’occhiello dell’intera serie, slitta al mese di ottobre. A provocare il ritardo, tuttavia, non sarebbe stato solo la diffusione del virus, che ha reso più difficile il rifornimento, ma anche la messa a punto dell’antenna mmWave, che ha subito una riprogettazione proprio nel mese di Aprile.

iPhone 12, cosa sappiamo sui prossimi smartphone?

Cosa sappiamo sui prossimi smartphone di casa Apple? Al momento, nulla di certo, ma le voci vogliono che l’intera serie di iPhone 12 sia compatibile con le Reti di quinta generazione (5G), presenti un notch molto più piccolo degli attuali iPhone 11 e sia alimentata dal chipset proprietario Apple A14.

A cambiare sarà – per quanto è stato reso noto al momento – il comparto fotografico. Gli iPhone 12 da 5,4 pollici e da 6,1 pollici, infatti, saranno dotato di una doppia fotocamera esterna. I modelli Pro, invece, ovvero l’iPhone da 6,1 pollici e quello da 6,7 pollici, godranno di una tripla fotocamera esterna con scanner LiDAR dedicato alle funzioni di realtà aumentata.

Quelle appena fornite, tuttavia, sono solo indiscrezioni trapelate sul Web, e nessuna di queste informazioni ha ricevuto conferma ufficiale. Consigliamo, pertanto, di prendere quanto detto con le pinze. Per le caratteristiche ufficiali, dovremo attendere ancora un po’.