F1, Formula 1, Virtual GP, Ferrari, Mercedes, Williams, Monaco, Monte Carlo George Russell, Charles Leclerc

Sembra che George Russell ci abbia preso gusto a vincere. Dopo il successo al Virtual GP di Spagna l’alfiere della Williams F1 ha trionfato anche al Virtual GP di Monaco. Il pilota britannico ha letteralmente dominato la gara e lo dimostrano i 39 secondi di vantaggio sul secondo classificato.

Parte del successo di George Russell è merito di un’ottima guida durante la fase di qualifica su una pista bagnata. Il britannico si è classificato secondo subito dietro Pietro Fittipaldi che correva per la Haas. Questa posizione ha permesso a Russell di sfruttare al meglio la propria strategia con le gomme e tenersi lontano dai guai. Infatti, una serie di incidenti al via ha rallentato gli inseguitori e ha permesso alla Williams di distanziarsi abbondantemente.

La F1 ha corso il Virtual GP di Monaco

Gli incidenti hanno condizionato anche le altre due posizioni del podio. Infatti, Esteban Gutierrez su Mercedes ha centrato la seconda posizione dopo un contatto con Charles Leclerc su Ferrari arrivato terzo. La quarta piazza è di Alexander Albon (Red Bull) autore di una grande rimonta e in quinta posizione Arthur Leclerc (Ferrari) vittima di un incidente con Lando Norris (McLaren).

Purtroppo, gli incidenti hanno caratterizzato tutta la gara, complice la pioggia in qualifica e alcune scelte azzardate durante la corsa. Il tracciato di Monaco nella realtà non perdona e un errore si paga caro, ma per il Virtual GP si è scelto un approccio più orientatot all’intrattenimento. Infatti gli organizzatori hanno deciso di disattivare i danni delle vetture e questo ha permesso ai piloti di correre senza conseguenze. Si sono visti molti sorpassi impossibili nella realtà e un uso troppo fantasioso delle sponde sulle barriere laterali.