impianti fotovoltaici

Nelle pieghe del Decreto Rilancio si stanno scoprendo man mano tutte le misure scelte dal Governo per ridare sprint ai vari settori dell’industria e dell’imprenditoria italiana. Tra le misure contenute vi raccontiamo il cosiddetto Ecobonus al 110%, ovvero una robusta agevolazione fiscale a favore di chi esegue interventi ristrutturazione edilizia che migliorino l’efficientamento energetico dello stabile di almeno due classi rispetto a quella originale. Oltre alle opere interne allo stabile, saranno ricompresi nell’agevolazione anche gli impianti fotovoltaici installati sui tetti.

La misura coprirà tutti i lavori che saranno effettuati dal luglio 2020 e fino al primo gennaio 2022 e si può chiedere lo sconto in fattura direttamente all’impresa che realizza i lavori. Agevolazioni purtroppo rivolte soltanto alle persone fisiche che hanno appartamenti in condominio o stabili indipendenti che però risultino come prima casa. La scelta di installare il fotovoltaico non è sempre presa in considerazione da tutt, ma questa energia rinnovabile può rappresentare anche un grande risparmio in bolletta per le famiglie.

 

Impianti Fotovoltaici Gratis: ecco come avere subito il bonus

Tra le misure ricomprese nell’Ecobonus c’è la sostituzione degli impianti di climatizzazione esistenti con quelli centralizzati per il riscaldamento e l’installazione di caldaie a condensazione. Promosse le soluzioni con impianti ibridi o geotermici e, come detto, gli impianti fotovoltaici. La detrazione prevista interverrà solo su un ammontare complessivo delle spese non superiori a 30.000 euro per ogni singolo appartamento, comprendendo uno sgravio anche per le spese di smaltimento dei vecchi impianti.

Per i soli impianti fotovoltaici il tetto massimo di detraibilità è 48.000 euro da ripartire tra gli aventi diritto in cinque quote annuali di pari importo sul 730. Una limitazione a cui sottostare riguarda il fatto che il Governo si riserva di gestire autonomamente, tramite il gestore del servizio energetico, tutta l’energia in eccesso prodotta dall’impianto e non consumata.

L’Ecobonus va anche oltre la copertura economica degli interventi di efficienza energetica, della riduzione del rischio sismico e di installazione di impianti fotovoltaici. Nel Decreto Rilancio si parla infatti di agevolazioni anche per l’installazione di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici, con la stessa la fruizione della detrazione in 5 rate annuali di pari importo.