postepay-truffa

Se dovessimo fare un calcolo di quante truffe esistono tra smishing e phishing, probabilmente perderemmo il conto. Stessa cosa varrebbe se provassimo a contare quante aziende ed enti sono stati coinvolti inconsapevolmente in questo. Tra quelle che gli italiani conoscono di più, abbiamo indubbiamente Poste Italiane. Tra le truffe che girano sul web e che rendono vittima questo ente insieme ai suoi clienti, abbiamo quella della Postepay. Poiché consideriamo utile che quante più persone possibili conoscano questo genere di truffe in maniera da potersi difendere, vi spieghiamo come funziona.

Truffa della Postepay, come funziona e come evitarla

Come già vi abbiamo anticipato, tra i clienti a dover fare maggiore attenzione, ci sono proprio quelli che possiedono una Postepay Evolution. Saranno proprio loro infatti, quelli che rischiano di ricevere un messaggio nella casella di posta elettronica. In questo messaggio, gli utenti leggono l’avviso di una necessità urgente di cambiare i propri dati personali. A questo questo proposito, sarebbero infine indirizzati su un sito fake, tramite un link e sembrerà tutti gli effetti provenire dalla pagina ufficiale di Poste Italiane.

Ed è proprio qui che dovete fare attenzione, perché la pagina, sembrerà davvero di Poste Italiane ma non lo è. Pertanto, nel momento in cui cercherete di loggarvi con i vostri dati personali, indirizzo e-mail e password, gli hacker che gestiscono questa pagina falsa, saranno in grado di rubarveli e accedere a vostro conto Postepay per svuotarlo. È molto importante non permetterglielo, quindi, ricordatevi sempre di non condividere i vostri dati personali tramite e-mail, se non siete convinti della reale origine del messaggio che state ricevendo. Contattate sempre e direttamente le poste per accertarvi che si tratti di loro. Sebbene, la risposta sarà sempre no, perché per nessuna ragione un ente come Poste Italiane vi chiederebbe di condividere dati sensibili come questi, con un messaggio di posta elettronica.