Il colosso dell’e-commerce Amazon aprirà presto un nuovo centro di smistamento a Pisa, creando così 100 nuovi posti di lavoro. Il Sindaco della città Michele Conti si è recentemente recato in visita nell’area dove sorgerà il nuovo centro.

L’area precisa si trova in provincia di Pisa, a Montacchiello, la nuova struttura sarà operativa dal prossimo autunno e creerà 100 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Amazon apre un nuovo centro di smistamento in Toscana

Nel giro di tre anni il colosso ha intenzione di creare 100 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato, investendo nello sviluppo della rete logistica e andando ad arricchire l’offerta delle aziende di servizi presenti nell’area industriale. Il Sindaco Michele Conti ha dichiarato: “Salutiamo con soddisfazione l’arrivo a Pisa di una realtà di portata mondiale come Amazon che porterà uno sviluppo importante per il nostro territorio in termini di assunzione di personale e di espansione dell’indotto di servizi, collegato all’attività principale dell’azienda come centro logistico di smistamento“.

Ha anche aggiunto: “Come Amministrazione Comunale ci impegniamo a sviluppare un lavoro di squadra con tutti i soggetti e le istituzioni presenti sul territorio, affinché l’area produttiva di Montacchiello possa diventare ancora più attrattiva e propositiva in termini di offerta di servizi, dotazioni tecnologiche e infrastrutture strategiche. La scelta da parte di Amazon, colosso mondiale dell’e-commerce, di investire per il proprio sviluppo in Italia su Pisa conferma e rafforza la vocazione di Montacchiello come area industriale e di servizi alle porte della città, con caratteristiche ottimali per lo sviluppo di nuovi insediamenti di carattere tecnologico e manifatturiero“.

Infine ha aggiunto: “Una vocazione coltivata dal Gruppo Forti nell’arco di 20 anni, grazie alla vicinanza strategica con importanti infrastrutture di collegamento come le autostrade Genova-Rosignano e Firenze-Mare, l’aeroporto “Galileo Galilei”, il Porto mercantile e l’Interporto di Livorno, la strada di grande comunicazione Firenze-Pisa-Livorno e la stazione ferroviaria di Pisa. Ma una vocazione costruita grazie anche allo sviluppo di dotazioni impiantistiche fondamentali per le aziende, tra cui il cablaggio in fibra ottica“.