general motors batterie ultium

General Motors entra nel mercato delle auto elettriche a spron battuto lasciando tutti gli addetti ai lavori di stucco con la una nuova batteria Ultium che rivoluziona la produzione di vetture ecologiche. Lo storico costruttore americano ha investito nei mesi precedenti miliardi di dollari, e insieme alla batteria ha brevettato una piattaforma modulare per velocizzare la produzione di auto elettriche.

 

General Motors: nuove batterie Ultium per battere Tesla

Gli accumulatori sviluppati da General Motors avranno una capacità compresa tra i 50 e i 200 kWh, quindi le Ultium avranno un’autonomia fino a oltre 640 Km. Un risultato che eguaglia le prestazioni delle batterie di Tesla a cui unisce motorizzazioni performanti a trazione anteriore, posteriore o integrale.

Le batterie Ultium metteranno a disposizione delle ricariche rapide fino a 200 KW grazie a celle da 400 volt, mentre la piattaforma utilizzata per i pickup avrà fino al doppio dei volt e una ricarica rapida fino a 350 kW.

Lo sviluppo di veicoli elettrici su larga scala porterà ricchezza in importanti settori dell’indotto automotive, di questo ne è convinta la dirigenza di GM che ha avviato una partnership con la divisione LG Chem. In questo modo i costi delle singole celle della batteria si ridurranno a meno di 100 dollari per KWh. LG Chem e GM hanno sviluppato un brevetto a basso contenuto di cobalto e altre innovazioni per ora rimaste segrete.