tesla

Elon Musk e Tesla non conoscono crisi nonostante la pandemia e la quarantena imposta dal Coronavirus. Infatti, nonostante il calo della domanda e la chiusura degli autosaloni che hanno generato una flessione di vendite a marzo 2020 di ben l’85,42% in meno, le elettriche pure hanno invece avuto una crescita.

Tesla è come sempre in prima fila e, seppur al cospetto di una quota ancora piuttosto marginale del 3,2% sul totale, la società di Elon Musk guida verso un futuro luminoso in cui le elettriche presto conquisteranno sempre più fette di mercato. Ma ecco cosa si è inventata Tesla per aumentare le vendite.

 

Tesla: l’ultimo colpo di genio della consegna a domicilio

Infatti dietro al successo di Tesla, anche in questo periodo di restrizioni, c’è un’accortezza per il cliente che non conosce rivali. L’azienda americana ha sancito la modalità di consegna a domicilio delle vetture chiamata Direct Drop. Un po’ come il detto della montagna e Maometto, l’auto verrà da voi senza che voi dobbiate muovervi da casa.

Dunque il cliente può acquistare tranquillamente online la sua auto elettrica e, dopo aver soddisfatto le operazioni burocratiche, e ricevere la vettura direttamente a casa tramite un’autotreno specializzato nel trasporto auto. Una volta che la vettura è stata scaricata, dopo un rapido controllo da parte del cliente è necessario firmare dei moduli che attestano l’avvenuta consegna.

Tutto qui. A quel punto il cliente potrà approcciarsi per la prima volta con l’auto attraverso l’applicazione per smartphone, la quale consentirà di aprire il veicolo e di entrare in possesso della chiave elettronica.