blank

Si chiama DualSense, ed è stato progettato per captare “più sensi mentre si interagisce con i mondi virtuali dei titoli PlayStation 5”, per offrire un’esperienza di gioco molto più immersiva e coinvolgente. Dal punto di vista estetico, DualSense appare come una versione migliorata ed ottimizzata dell’attuale DualShock 4, con una impugnatura leggermente diversa, così da offrire ai giocatori una presa più salda, senza però gravare sulle dimensioni del controller stesso.

Ciò che più colpisce, è la scelta dei colori: non più un design monocromatico, ma un controller che alterna il bianco ed il nero (e la community di PlayStation sta già ipotizzando che questo possa essere presente anche in altre color-combo).

blank

DualSense implementa un rivoluzionario feedback tattile, che regala delle nuove potenti sensazioni quando si gioca, vibrando, per esempio, quando si guida un’auto nel fango, per accentuare la sensazione di lentezza. Il nuovo controller per PlayStation 5 incorpora anche dei trigger adattivi nei tasti L2 e R2, così da “poter davvero sentire la tensione delle tue azioni, come quando si tende un arco per scoccare una freccia”.

Il pulsante Condividi dell’attuale DualShock 4, inoltre, è stato sostituito con il pulsante Crea. Di quest’ultimo, Sony non ha detto molto, se non che consentirà ai  giocatori “di creare contenuti epici da condividere con il mondo e per divertirsi”. DualSense implementa anche un microfono grazie al quale i giocatori potranno accedere velocemente alla chat vocale e parlare con i propri amici senza dover necessariamente utilizzare degli auricolari. Oltre ciò, è anche presente uno speaker integrato.

blank

Infine, è stata cambiata la posizione della Lightbar. Se su DualShock 4, questa si trova sulla parte superiore del controller, sul controller per PlayStation next-gen si trova su ciascun lato del touchpad, così da conferirgli anche un aspetto più grande.