IPTV: multa, reclusione e consegna dello smartphone per i trasgressori

Esistono tanti abbonamenti per la TV a pagamento, ma diversi utenti hanno scelto di trasgredire optando per la pirateria. Nella fattispecie sembra che la soluzione IPTV risulti la più selezionata dal pubblico, il quale però non si rende conto dei gravi rischi che corre.

Se da un lato tale soluzione permette di avere ogni piattaforma per pochi euro mensili, dall’altro potrebbe condannarvi a grossi guai con la legge. Le forze dell’ordine hanno intensificato i controlli e beccato diversi utenti negli ultimi tempi.

Per avere le migliori offerte da parte di Amazon con codici sconto gratis ogni giorno, ecco il nostro canale Telegram ufficiale. Clicca qui per entrare.

 

IPTV: tutti gli utenti beccati dalla legge dovranno sottostare alle sanzioni che questa volta sono enormi

Gli utenti che hanno utilizzato l’IPTV finiranno presto in grossi guai. Molti di questi dovranno pagare una grossa multa, mentre in alcuni casi sarà prevista la reclusione. Tutti poi dovranno consegnare i dispositivi che hanno utilizzato per la visione. Ecco le dichiarazioni dell’amministratore delegato della Lega Serie A:

“Per fortuna viviamo in un paese civile, in cui chi sbaglia paga. Complimenti alla Guardia di Finanza e all’Autorità giudiziaria per il grande risultato conseguito con questa operazione – ha dichiarato De Siervo, ad della Lega Serie A. Da mesi La Lega Serie A ha dichiarato guerra alla pirateria perché è un fenomeno criminale alimentato spesso da utenti inconsapevoli del reato che stanno commettendo e delle gravi conseguenze cui vanno incontro. Oggi, per la prima volta, sono stati denunciati oltre duecento consumatori finali, questo fatto rappresenta una svolta epocale nella lotta contro questa piaga, a tutela di tutti i club e dei tifosi che onestamente si abbonano per seguire le partite del nostro campionato”