canone rai

Un gruppo di malintenzionati ha pensato bene di sviluppare un nuovo metodo di truffa e per essere maggiormente credibile ha pensato bene di utilizzare la denominazione della Rai, nota società di radiotelevisione. Purtroppo, le vittime colpite sono tantissime e continuano ad aumentare notevolmente giorno dopo giorno a causa di questo subdolo tranello.

Questa volta, gli hacker, hanno colpito le loro vittime facendogli credere di un rimborso totale del Canone Rai direttamente accreditato sul proprio conto corrente bancario o postale. Attenzione, dunque, alle mail nella posta elettronica perché potrebbe trattarsi nell’ennesima trappola.

Canone Rai: nessun rimborso per i consumatori, è l’ennesima truffa

Se ci sono mail sospette provenienti dalla Rai nella propria casella di posta elettronica è meglio diffidare perché le vittime colpite continuano ad essere numerose. Purtroppo, si tratta dell’ennesimo tentativo di phishing con il quale gli hacker riescono ad impossessarsi dei dati personali per accedere direttamente al conto corrente bancario o postale.

Secondo quanto dicono le comunicazioni, gli hacker inviano dei messaggi alle loro vittime falsificando mittente e inserendo un logo ufficiale della società, in questo caso utilizzano quella della Rai. Per ricevere il rimborso direttamente sul conto corrente bancario o postale devono aprire un link sottostante nella mail e compilare un modulo con delle informazioni personali.

Purtroppo, le proprie informazioni sono nelle mani dei malfattori non appena le vittime confermano il processo. Una volta consegnate, gli hacker possono accedere anche al conto corrente grazie a delle attrezzature specifiche e svuotarlo in pochissimi minuti.
Per evitare di cadere in queste subdole trappole è bene utilizzare delle soluzioni adatte come, ad esempio, una qualsiasi applicazione o software anti-phishing.