timLe reti telefoniche dei principali operatori mobile del nostro paese stanno raggiungendo un livello di saturazione tale che, purtroppo, sono continuamente a rischio di down o di impossibilità di accedere ai servizi.

Stando ad una recente indagine, nonché osservando l’andamento delle connessioni, è facile notare come i vari TIM, WindTre, Vodafone e Iliad stiano facendo davvero molta fatica a reggere l’urto della navigazione in rete degli utenti che, costretti a casa, non sanno fare nient’altro che proprio navigare in internet.

Sebbene inizialmente le aziende abbiano pensato di “stare vicino” ai consumatori proponendo giga illimitati gratis, è chiaro che la situazione sta andando peggiorando di giorno in giorno (lo stesso Zuckerberg di Facebook ha affermato che se andremo avanti così, i “server si fonderanno”).

 

TIM, WindTre, Vodafone e Iliad: ecco come controllare le reti

Se arrivati a questo punto foste curiosi di conoscere lo stato della rete del vostro operatore mobile, l’operazione da compiere non è per nulla complicata. Collegatevi al sito Downdetector, cercate il nome dell’azienda di cui siete clienti, ed aprite la pagina dedicata.

Nel portale avrete la possibilità di visionare l’elenco delle segnalazioni di disservizi delle ultime 24 ore, un eventuale picco segnalerà la presenza di un malfunzionamento della rete, con tutte le negatività del caso. Poco sotto, invece, troverete il plugin Facebook che vi permetterà di scoprire il necessario alla base del disservizio, ovvero tutte le sue conseguenze.

Ricordate, infine, che Downdetector è un sito internet non legato agli operatori telefonici, tutte le informazioni mostrate si basano esclusivamente sulle segnalazioni da parte dei consumatori.