nessun blocco pensioni inps

Dopo qualche rumor che ventilava ipotesi fantasiose sul blocco delle pensioni, il Governo ha tenuto a specificare che non ci sarà alcun rischio per i nostri pensionati. Qualsiasi cosa succeda le pensioni saranno garantite dallo Stato, così come rafforza il concetto il presidente dell’INPS Pasquale Tridico.

Il rumor si era ingrossato a seguito di una dichiarazione interpretata male dello stesso Tridico ospite al programma TV DiMartedì. L’affermazione “abbiamo i soldi per pagare fino al momento in cui è stato sospeso il pagamento dei contributi. Quindi fino a maggio non c’è problema di liquidità” è stata fraintesa e subito smentita a più riprese dal presidente INPS.

 

INPS: blocco delle pensioni a Maggio, la Garanzia arriva dallo Stato

C’è stata comunque qualche preoccupazione sul fatto che il pagamento dei contributi è sospeso per tutti i lavoratori in quarantena per l’emergenza coronavirus ma, come ha ribadito Tridico, le pensioni sarebbero comunque coperte dallo Stato.

Entro 30 giorni l’INPS erogherà gli emolumenti per chi è in cassa integrazione e per tutti gli autonomi e le partite IVA che faranno domanda per il bonus di 600 euro. “Tutte le prestazioni sociali hanno un limite di spesa, ma saranno rifinanziate. Le domande per bonus babysitter e i 600 euro agli autonomi si potranno fare sempre”.

Secondo i dati statistici dell’Istituto di Previdenza, all’inizio del 2020 erano in vigore 17,89 milioni di pensioni, per la maggioranza concernente pagamenti inferiori ai 750 euro mensili e per il 70% al di sotto dei 1.000 euro. La spesa per questi assegni è di 208,8 miliardi di euro, di cui 187 miliardi sostenuti dalle gestioni previdenziali e 21,8 da quelle assistenziali. L’importo medio delle pensioni è di 11.559 euro l’anno.