FacebookGli utenti Facebook non hanno apprezzato fin da subito una funzionalità messa più volte in discussione all’interno dei forum di mezzo mondo. Per anni siamo stati costretti a sottostare alla volontà dello sviluppatore di prevedere due elementi distinti e separati per la gestione delle chat.

Da tutto ciò sono derivate le due applicazioni principe del sistema nelle vesti di Facebook e Messenger. Per un lungo lasso di tempo gli utenti non hanno potuto fare a meno di infastidirsi di fronte alla presenza di un connubio di entità facenti capo alla medesima piattaforma.

A partire dal nuovo aggiornamento in corso d’opera si attua uno shift di strategia prevedendo (finalmente) il rollout via server del sistema che unisce la parte pubblica del social network con quella privata delle conversazioni personali e di gruppo. Ciò significa che la necessità di installare Messenger su dispositivi Android cade del tutto lasciando spazio ad un solo protagonista.

 

Facebook dice addio a Messenger: le chat arrivano nell’applicazione ufficiale

Gli utenti esultano di fronte al nuovo update che abbandona l’esigenza di usare Messenger di Facebook. La società delibera per la messa in opera di un sistema di convergenza interna per la messaggistica. Senza passare per Facebook Messenger Lite (su cui molti hanno ripiegato) o per la versione completa sarà quindi possibile inviare messaggi ai contatti tramite l’app Standard per device Android.

Una mossa davvero ben studiata ed indirizzata soprattutto a chi non ha molte pretese nella gestione dei messaggi. L’aspetto “logistico” cambia offrendo una nuova implementazione più semplificata rispetto all’uso dell’app dedicata. Un buon modo per alleggerire il carico di risorse sul nostro smartphone o tablet mantenendo comunque una finestra di comunicazione attiva con il mondo esterno.