truffa-delle-assicurazioni

Il web è un posto meraviglioso. Ci si può trovare qualsiasi cosa: a partire dalle info di ogni genere, per passare a ricette, tutorial, notizie attuali, prezzi di qualsivoglia accessorio e tanto altro ancora.

Talvolta esso può anche essere il “raduno degli squali”. In internet è molto facile incontrare i truffatori, specialmente se si tratta di assicurazioni: le autorità e la Polizia Postale ricevono ogni giorno segnalazioni a riguardo, che aumentano a dismisura. Grazie alla GdF infatti, sono stati ritrovati più di 222 siti web manipolati. Il metodo per derubare i clienti è sempre lo stesso: il phishing. Un meccanismo che utilizzano gli hacker per svuotare le carte prepagate come PostePay, per i conti o per la truffa del finto rimborso Enel o Rai.

La truffa delle assicurazioni: come scoprire l’inganno

La tecnica è sempre la stessa ma ha subito un lieve cambiamento: i truffatori riescono a creare siti Web molto simili a quelli originali. Essi, richiedendo i dati personali dell’utente, compiranno la truffa. Per rendere quest’ultima più efficace si vengono utilizzate denominazioni di aziende di assicurazioni famose e sicure, così da pilotare il piano in maniera “pulita”.

Non preoccupatevi, anzi. Esiste un modo per scoprire l’inganno: se nella mail c’è un link che vi richiede i dati personali, oppure ancora, vi chiedono di effettuare un pagamento su un conto online o una carta prepagata, non lo fate.

Per tutti coloro che attivano le assicurazioni online: siate più diffidenti, la truffa è più vicina di quanto pensate. Ad ogni modo, è sempre meglio evitare quelle assicurazioni online che richiedono pagamenti privi di tracciabilità.