elon musk respiratori

Secondo alcuni scambi sui social network, Tesla ha offerto il suo aiuto nella produzione industriale di respiratori per gli ospedali. Purtroppo accade che l’emergenza del virus Covid-19 richieda un enorme ammontare di questi strumenti per monitorare i pazienti, ma le riserve scarseggiano.

L’idea del patron di Tesla non è così peregrina, visto che anche nel Regno Unito il Governo ha chiesto aiuto alle case automobilistiche per la produzione di questi dispositivi medici. Ad ogni modo, e nonostante tutti i soldi di Musk, non è semplice convertire in poco tempo le linee produttive e nemmeno c’è così spazio per formare del personale adatto alla costruzione dei respiratori.

Tesla: Elon Musk potrebbe costruire respiratori per aiutare gli ospedali

Dunque, rispondendo ad un messaggio su Twitter, Elon Musk ha fatto sapere che Tesla sarebbe disposta a costruire dei respiratori in caso di necessità. Tra l’altro Musk sostiene che la loro costruzione non sarebbe così difficile per loro, visto che già realizzano supporti vitali per le navicelle di SpaceX.

Come detto, ci vuole del tempo ma, dichiarazioni a parte, è sempre una bella notizia sapere che ci sono dei magnati dell’economia mondiale che vogliono aiutare in modo concreto. Bisognerà davvero capire se la cosa sarà fattibile in caso di reale necessità, e di certo non aiuta l’attuale disinteresse di Elon Musk verso i problemi della pandemia del Coronavirus,

Se mai il Governo statunitense chiederà aiuto per la costruzione dei respiratori, comunque non sarà ingaggiata la sola Tesla. Il costruttore americano di auto elettriche potrebbe infatti essere affiancato da General Motors e Ford, le quali hanno espresso la medesima disponibilità in termini economici e produttivi.