Negli ultimi giorni, la quarantena forzata di migliaia di italiani, ha causato un leggero sovraccarico della connessione internet, non certo abituata a moli del genere.

Nelle ultime ore il DATEC, ha spiegato che, in caso di sovraccarico della rete internet, alcuni servizi come quello della piattaforma di contenuti in streaming Netflix, potrebbero essere limitati. Scopriamo insieme i dettagli.

 

Netflix potrebbe limitare la connessione a causa della mole di richieste

Tutti gli utenti abbonati alla piattaforma lo sanno bene, in questi giorni di reclusione forzata, i contenuti presenti aiutano più che mai per passare le ore a disposizione. Probabilmente però, la piattaforma e internet in generale non riescono a sopportare un numero così alto di connessioni contemporaneamente. Tanto che, a Berna, stanno pensando di porre una limitazione ai servizi di streaming video per liberare banda per gli utenti che a casa stanno invece lavorando.

Il segretario del Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti e dell’energia ha dichiarato: “La piattaforma di contenuti in streaming Netflix potrebbe avere dei seri problemi di connessione causata dalla quarantena forzata degli italiani“. Il dipartimento di Simonetta Sommaruga ha anche aggiunto in sua risposta: “Nel caso di gravi colli di bottiglia, il Governo ha la possibilità di limitare o bloccare servizi non essenziali“. Un potere dato dall’articolo 48 della Legge sulle telecomunicazioni.

Swisscom fortunatamente ha garantito che al momento le linee internet dispongono ancora di una capacità sufficiente per supportare la mole di connessioni. Questo perché il telelavoro non ha un impatto così tanto rilevante sul consumo dei dati come lo hanno le piattaforme di contenuti in streaming. Non ci resta che attendere per scoprire la decisione che spetta per l’Italia.