Il social network Facebook ha recentemente deciso di rivedere i propri piani per la criptovaluta Libra. Secondo quanto riportato da The Information, il colosso avrebbe deciso di modificare alcuni punti centrali del proprio progetto.

Progetto a cui inizialmente hanno aderito tantissime multinazionali mondiali che però con il passare del tempo hanno cambiato idea. Stiamo parlando di Mastercard, PayPal e tantissime altre. Scopriamo allora i nuovi progetti della piattaforma.

 

Facebook ha nuovi progetti per la propria criptovaluta Libra

La piattaforma ha recentemente deciso di cambiare alcuni punti centrali, soprattutto a causa delle forti opposizioni e delle pressioni da parte di autorità finanziarie internazionali, che fin da subito hanno sollevato dubbi sulla nuova moneta elettronica. Le modifiche in questione riguardano sia il token sia il portafoglio elettronico.

Da quanto abbiamo letto, oltre a Libra, il progetto gestito dall’omonima associazione includerà anche la gestione di versioni digitali di altre valuta in circolazione, un esempio sono il dollaro americano e l’euro. Come riportato da Reuters, la stessa Facebook ha anche dichiarato che i piani dell’azienda prevedevano già un impegno a lavorare su version digitali di valute nazionali oltre alla propria criptovaluta.

Sembrerebbe quindi che la piattaforma abbia deciso di collaborare e che i nuovi punti del progetto vadano nella direzione verso un maggiore dialogo con le istituzioni. Chissà se questa mossa porterà anche i partner d’eccellenza, che hanno recentemente abbandonato il progetto, a cambiare idea. Non ci resta che attendere ancora qualche settimana per scoprirlo. Voi cosa pensate? Vi sembra una mossa strategia della piattaforma per evitare di perdere altri partner?.