Tim

In questo mese di febbraio tanti utenti di Wind e di Vodafone hanno notato in bolletta alcuni aumenti di prezzo. Dopo un lungo periodo di stallo, anche TIM ha comunicato ad alcuni suoi clienti una nuova decisione circa futuri rincari di prezzi. 

TIM, costi in aumento per tutti gli abbonati di telefonia mobile

In controtendenza rispetto a Wind e Vodafone, il gestore italiano non ha scelto di puntare su aumenti per quanto concerne la telefonia fissa, ma ha deciso di concentrarsi su alcune specifiche tariffe relative alla telefonia mobile. 

Il giorno in cui cambieranno i costi per alcuni abbonati è il 26 Febbraio. A partire da questa data ci sarà un aumento di prezzo di 1,99 euro euro al mese per tutti gli abbonati che non hanno ancora attivato una ricaricabile fissa, limitandosi all’utilizzo di tariffe a consumo. Non tutti quindi dovranno affrontare questa modifica nei costi. La scelta di aggiungere una spesa fissa di 1,99 euro è strategica per esortare i clienti che non hanno ancora una ricaricabile ad attivarne una.

Tutti coloro che sono interessati da questo provvedimento riceveranno una avviso o attraverso un SMS o attraverso una notifica dell’app.

Purtroppo, per i clienti TIM le notizie negative non finiscono qui. Il team commerciale dell’operatore ha preannunciato alcuni cambiamenti di prezzo per i prossimi mesi de 2020. Ad esempio, da giugno, sono attesi rincari per tutti coloro che utilizzano le offerte Ten Go SuperGiga 20. Per ora, stando a quanto è trapelato da fonti interne all’azienda, non sono previste novità per gli abbonati di telefonia fissa.