file fraudolentiOgni giorno numerose comunicazioni fraudolente si presentano ai vari utenti al fine di persuaderli e ingannarli per poter carpire dati sensibili dai quali trarre profitto in modo illecito. Il phishng è la truffa più utilizzata a tale scop ma, di recente, sono stati segnalati tentativi di frode che tramite file fraudolenti inseriti all’interno di comunicazioni diffuse per email ed SMS che possono danneggiare i dispositivi degli utenti colpiti, rubando addirittura le informazioni sensibili presenti su smartphone e pc.

Truffe online: email e file fraudolenti possono danneggiare i dispositivi e rubare i dati!

 

I tentativi di frode che circolano online agiscono tramite strategie sempre nuove ed evolute con l’intento di rubare informazioni che possono offrire ai malfattori la possibilità di ottenere un guadagno. In alcuni casi, infatti, ad essere sottratte agli utenti sono proprio le credenziali che consentono di accedere al conto online. Truffe di questo genere si presentano soprattutto tramite attacchi phishing, ma non solo.

Gli ultimi casi segnalati riguardano messaggi che, riportando comunicazioni fittizie, esortano le vittime a scaricare dei file allegati. I contenuti, di natura fraudolenta, sono in grado di danneggiare i dispositivi delle vittime e di rubare tutte le informazioni lì presenti per poi eliminarle.

Anche in questo caso è comunque possibile prevenire l’attacco. E’ sufficiente, infatti, leggere con molta attenzione tutte le comunicazioni ricevute e procedere con l’immediata eliminazione; non cliccare sui link suggeriti dai malfattori e, soprattutto, non scaricare i file allegati presenti nelle email o negli SMS sospetti. Tutto ciò sarà sufficiente al fine di rendere innocui i tentativi di frode e proteggere i propri dati.