Home News Spotify: 124 milioni di utenti paganti e i podcast in crescita

Spotify: 124 milioni di utenti paganti e i podcast in crescita

Spotify sta viaggiando su numeri davvero alti per quanto riguarda i nuovi membri che si stanno aggiungendo al già corposo numero. Intanto crescono anche gli introiti.

Questo è stato il trimestre di addizione netta più alto che abbiamo mai visto“. Questo è ciò che ha affermato Spotify nel suo rapporto sugli utili del quarto trimestre, aggiungendo che il servizio ha aggiunto 10 milioni di abbonati. La società sta andando in alto dopo aver visto il numero di clienti paganti salire a 124 milioni. La sua base di utenti complessiva è cresciuta a 271 milioni. Si dice che la fonte di questo successone è la stessa degli ultimi trimestri : i Podcast .

I podcast sono abbondanti, economici da realizzare. Spesso possono attirare fanbase grandi e dedicate e Spotify ha speso molto per possedere un pezzo del mercato. Dice che questi investimenti stanno dando i loro frutti, con “crescita esponenziale” nelle ore di podcast in streaming. Inoltre questo contenuto sta guidando gli abbonamenti a pagamento.

 

Spotify, insieme agli utenti aumentano anche i profitti e le nuove acquisizioni

Spotify ha dichiarato di aver visto un aumento del profitto lordo a € 474 milioni ($ 522,1 milioni) sebbene abbia registrato una perdita di € 77 milioni ($ 84 milioni). Nonostante ciò, Spotify afferma che spenderà di nuovo su più studi di podcast nel 2020, citandolo come un “anno di investimento”.

Non è stato menzionato il fatto che Spotify abbia acquistato The Ringer , l’impresa sportiva e culturale di Bill Simmons che era un obiettivo di acquisizione , all’interno del rapporto finanziario. A gennaio, alcuni rapporti suggerivano che Spotify avrebbe raccolto l’azienda come un modo per attirare altri 100 milioni di ascoltatori di podcast che attualmente si godono i contenuti audio di The Ringer.

Spotify ha anche affermato che l’ampio numero di attività promozionali che ha sfruttato durante le festività natalizie ha contribuito a far salire le cifre di quegli utenti. Ciò includeva un accordo con Google per distribuire una Home Mini gratuita e tratta con rivenditori negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Francia per sei mesi Premium gratuito con alcuni acquirenti. Ciò includeva un legame con Xbox Game Pass.

La società prevede che il 2020 sarà un grande anno e prevede di avere circa 300 milioni di utenti totali entro la fine dell’anno. Inoltre, spera che oltre la metà di loro pagherà gli abbonati, con un’attenzione ancora maggiore ai contenuti dei podcast a spese della musica.