TIKTOK: il nuovo decennio con gli occhi della generazione del futuro

Chiamati a esprimere visioni, desideri e speranze future in rappresentanza di Millennial e Generazione Z, i creator di TikTok hanno dato voce alla loro voglia di vivere esperienze positive e divertenti, caratteristiche insite anche nel DNA della piattaforma. Il nuovo anno, o meglio, la nuova decade, salutata dai principali creator italiani di TikTok con l’evento#Odissea2020, diventa sinonimo di sogni realizzati, ottimismo, valori e affermazione del proprio talento.

 

SOGNI

Una generazione dinamica, ottimista e coraggiosa, ma soprattutto desiderosa di farsi spazio grazie alle proprie capacità per trasformare i sogni in realtà. Le aspettative sono di “avere la possibilità di realizzare qualcosa di importante tramite la nostra passione e talento”, affermano Valerio Lagnese e Luisa Russo (@weedy, 1.3M follower). “Le speranze dei miei coetanei”, conferma Beatrice Gherardini (@beatricegherardini, 564K follower), TikToker nella categoria Beauty, “sono quelle di potersi dedicare pienamente a ciò che amiamo: passiamo anni a studiare senza la reale sicurezza di poter realizzare i nostri sogni”, ma Simone Paciello (@awed__, 504K follower) è certo che, nonostante l’incertezza data dall’età, “tutto ciò a cui si lavora da giovani, un giorno troverà un senso”.

 

VALORI

Se l’ambiente e la sua salvaguardia rimangono una delle priorità per le nuove generazioni, nel futuro non verranno meno neanche i valori più tradizionali come quelli della famiglia e dell’amicizia: ne è sicura la creator Jessica Brugali (@jessibrugali) che con suo papà e il suo amico a quattro zampe Sean ha conquistato oltre 4 milioni di follower.

 

IL RUOLO DEL WEB E SOCIAL

Infine, web e social sono considerati i driver perfetti per far cadere rivalità, diseguaglianze e tutte le forme d’odio. A vincere sul web è la risata diventando non solo un modo di vivere le giornate ma anche di affrontare le difficoltà. “Dà colore al buio ed è contagiosa, oltre a stemperare le problematicità quotidiane. Inoltre, aiuta a guardare tutto, anche noi stessi, da un altro punto di vista”, afferma Gabriele Vagnato (@gabrielevagnato, 1.6M follower). Per farlo però, “occorre ancora trattare temi importanti come il bullismo e le discriminazioni” continua Daniele Davì (@danieledavi, 956K follower) che, come tutti gli altri presenti, spera di veder presto decadere, dai social come nella vita “per ottenere uguaglianza senza più pregiudizi”, ribadisce Marco Ferrero(@iconize, 1.1M follower).

A fare la differenza, però, resta la voglia di raccontare esperienze diverse, senza tralasciare gli ostacoli incontrati. Lo conferma Cecilia Cantarano(@ceciliacantarano, 1.2M follower): “quando vedo che anche altri si rispecchiano nelle mie parole, non mi sento più l’unica ad avere un determinato problema. La condivisione alleggerisce il peso e diventa una sorta di terapia.

Ancora una volta la community di TikTok si conferma essere un luogo ideale per lo scambio di idee, per liberare la propria creatività e condividere le proprie passioni in un ambiente sicuro e positivo, dove chiunque può sentirsi integrato, indipendentemente dalla propria nazionalità, etnia, genere o livello socio-economico.