postepayLe truffe legate alle PostePay sono nostro malgrado all’ordine del giorno, per questo motivo periodicamente pubblichiamo articoli in grado di sensibilizzarvi sull’argomento, nella speranza che non cadiate in tentazione e siate preparati nel momento in cui dovesse toccare a voi.

Nel periodo corrente le truffe peggiori ruotano attorno al meccanismo del phishing, questi consiste sostanzialmente nell’invio di un messaggio di posta elettronica fittizio, tramite il quale il malvivente si finge Poste Italiane (il mittente riporterà proprio “Poste Italiane”), inserendo un corpo del testo in cui vuole invitarvi a premere un link interno diretto ad un sito esterno da cui poter modificare la password o riattivare l’account.

 

PostePay: attenzione alle truffe via mail

E’ palese che, seguendo dettagliatamente le indicazioni del messaggio di posta elettronica, il consumatore si troverebbe a collegarsi ad una pagina che a prima vista sarebbe uguale identica all’originale, ma che in realtà è salvata su un server malevolo. Avete capito bene, andando ad inserire i dati sensibili andreste a consegnarli direttamente nelle mani dei malviventi, compromettendo l’integrità del vostro profilo e dell’account collegato. Il rischio, arrivati a questo punto, sarebbe proprio di ritrovarsi con il conto corrente completamente svuotato in pochissimo tempo.

Il consiglio resta esattamente sempre lo stesso, diffidate da tutte le situazioni di questo tipo, se doveste ricevere un messaggio di posta elettronica simile a quello indicato nell’articolo, cancellatelo subito e non dategli peso, ricordate infatti che l’azienda non avvia pratiche di questo tipo, ricordatevi di segnalare il tentativo di truffa, potreste davvero salvare le finanze di altri consumatori.