blank

Gli operatori telefonici sono soliti avere, durante il corso dell’anno, problematiche quali down e rallentamenti sulle proprie linee. Le cause di questi disservizi sono spesso ignote, salvo in quelle rare circostanze in cui l’operatore in questione mette al corrente i propri clienti della natura del problema.

In realtà, è giusto dire che tutti gli operatori, durante quest’anno, abbiano almeno in una circostanza creato disagi di questo tipo. Che si tratti di Tim, Wind, Tre, Vodafone o Iliad, tutti indistintamente almeno in un’occasione hanno subito, e fatto subire ai clienti, simili rallentamenti.

Ma un operatore sembra essere più recidivo in questa situazione: si tratta di Vodafone.

Down e rallentamenti: Vodafone il più colpito

Secondo una recente statistica, l’operatore rosso risulta quello che è più volte andato incontro a generare simili rallentamenti. I clienti se ne sono lamentati ricercando spesso informazioni sul web, in mancanza d’altro.

Per affrontare tali situazioni, infatti, consigliamo di segnalare il down al sito Downdetector, che quotidianamente raccoglie i feedback degli utenti per poi elaborare una statistica che mostri, in tempo reale, se vi è un problema alle linee di uno specifico operatore.

È perfino possibile analizzare l’estensione della problematica. Una volta infatti che si è controllato che il rallentamento non dipende da cause intrinseche allo smartphone (credito esaurito, problemi nella ricezione del segnale), si può inviare una segnalazione e il sito provvederà, contestualmente, ad indicare da quali aree stanno pervenendo il maggior numero di lamentele. In questo modo, si può valutare quali sono i territori maggiormente colpiti e attendere che l’operatore ripristini la situazione.