bloccare i call centerDifficilmente possiamo stare troppo a lungo a non parlare dei Call Center. Spesso e volentieri l’argomento si lega a filo doppio con il tema delle truffe. Gli italiani devono fronteggiare le scorrettezze di leciti o presunti tecnici del servizio clienti correlato ad alcuni servizi. Potrebbe trattarsi di operatori telefonici, società di servizi on-demand per l’intrattenimento oppure componenti del mercato energia. In ogni caso le testimonianza riportano che in alcuni casi bisogna fare attenzione.

Secondo alcune ricostruzioni, difatti, pare che ci si possa trovare nelle condizioni di ottenere doppie bolllette. Dobbiamo scoprire come difenderci. Ecco cosa bisogna sapere dopo aver scoperto come ripristinare il credito delle SIM ricaricabili.

 

Call Center: attenti alle truffe che attivano servizi indesiderati a pagamento

Polizia Postale ed AGCOM intervengono non di rado al contrasto del fenomeno Call Center. Il numero di segnalazioni per il 2019 è cresciuto al punto tale da richiedere un’opera di investigazione. Ultimamente, infatti, anche programmi TV come “Le Iene” e “Striscia la Notizia” si sono poste verso l’argomento.

In particolare cresce la preoccupazione verso i contatti telefonici che richiedono un accordo verbale per la sottoscrizione di offerte e tariffe. Stando alle testimonianze di chi è caduto in trappola pare che sia sufficiente un semplice “Sì” per ottenere un contratto a tutti gli effetti. Non importa che si stia parlando in modo informale o in relazione all’offerta descritta dal presunto tecnico. In ogni caso si è sottoposti ad un rischio.

Domande ben calibrate puntano ad ottenere il tacito assenso dell’utente. Manipolando il file registrato con la nostra voce si edita uno script. Al punto giusto si inserisce la nostra registrazione e si ottiene come risultato un costoso abbonamento. Può trattarsi di un servizio aggiuntivo per la propria linea Internet o di un altro contratto per la pay-TV.

Gli utenti Android ed iOS possono fare fronte a questa minaccia bloccando le chiamate tramite una comoda applicazione gratuita in uso da miliardi di utenti in tutto il mondo. Si chiama Truecaller ed include un database con i numeri sospetti aggiornato ora dopo ora. In caso di contatto telefonico a casa consigliamo di evitare di dire SI oppure NO.