i tentativi di phishingIl tentativo di frode online, noto come phishing, arriva via email utilizzando il nome di varie aziende e istituti bancari e colpisce quanti più utenti possibili per trafugare i loro dati sensibili attraverso apposite pagine clone. I tentativi di phishing possono costituire una vera e propria truffa online. Infatti, in alcuni casi non si limitano al furto dei dati ma tentano di estorcere anche denaro; arrivando addirittura ad accedere ai conti e alle carte di credito delle vittime. I cyber-criminali hanno ideato una strategia ben precisa per raggiungere il loro scopo e, in molte occasioni, utilizzano anche altri mezzi, come gli SMS e i Social, pur mantenendo invariata la tecnica del tentativo di frode.

Fortunatamente è possibile smascherare l’inganno prima che possa arrecare danni alle potenziali vittime. A tal fine è necessario conoscere i procedimenti attuati dai malfattori e imparare a identificare i messaggi fraudolenti. Scopriamo, quindi, quali sono le caratteristiche che permettono di riconoscere i tentativi di phishing e come comportarsi per stroncare la truffa prima di perdere dati e denaro. 

Tentativi di Phishing: come smascherare l’inganno ed evitare la truffa!

Al fine di smascherare ed evitare i tentativi di phishing è necessario ricordare quali sono le principali caratteristiche delle email tramite cui si presentano, e quindi:

  • messaggi dal tono intimidatorio o accattivante
  • link o file allegati e l’invito ad utilizzarli
  • eventuali errori grammaticali nel testo
  • indirizzi non identificabili
  • l’invito a fornire o aggiornare dati personali attraverso pagine suggerite

Comunicazioni contenenti tali caratteristiche rappresentano quasi sempre vere e proprie truffe. Le aziende, così come gli istituti bancari, non richiedono mai per alcun motivo di fornire dati sensibili utilizzando link o file presenti nelle email. In questi casi, quindi, è opportuno procedere con l’eliminazione del messaggio senza esitare. E’ fondamentale non dare alcuna importanza alla comunicazione e ignorare i link o i file ricevuti, che possono rivelarsi decisamente pericolosi.