social network ladri

Non vogliamo sindacare su come utilizzate i social network come Facebook e Instagram, ma se la vostra giornata è scandita da pensieri, foto e istantanee della vostra vita, alla fine un errato utilizzo di questi strumenti vi può mettere nei guai. Spesso noi tutti abbiamo la brutta abitudine di informare il mondo di ciò che facciamo, quando e dove, diffondendo attraverso post e storie il nostro stile e tenore di vita.

Detto questo, da questo cattivo uso i primi a trarne svantaggio siamo proprio noi, perché bisogna stare attenti a gestire la nostra privacy altrimenti cadiamo preda dell’invidia di ladri, truffatori e malintenzionati. Un esempio di errore tipico è un post che informa il mondo di dove siete o dove andate, perché se abitate soli e condividete la partenza per le vacanze va da sé che un topo d’appartamento abbia campo libero per rubare in casa vostra.

 

Allarme Facebook e Instagram: i ladri li utilizzano per rubare in casa

Anche frasi ricorrenti su Facebook e Instagram che raccontano la routine settimanale possono dare un vantaggio al ladro che vi spia per trovare il momento giusto per il furto. Attenzione dunque a ciò che scrivete o alle foto che postate, perché nell’era social difendervi dai rischi che Internet possiede diventa più difficile.

Il consiglio più basilare, per quanto riguarda i vostri spostamenti, è di non dare riferimenti temporali o, se avete fatto una vacanza, è meglio condividere foto ed impressioni sul viaggio a posteriori, così da non mettere in pericolo la vostra abitazione e i pezzi della vostra vita.

Quindi il gioco solito tra guardie e ladri sono anni che si è spostato sul web e nei social network, ed è per questo che la Polizia Postale è sempre in febbrile attività per informare gli utenti degli ultimi pericoli, truffe o virus diffusi in rete.