Sul Web (e non solo) si parla ogni giorno di quale motorizzazione convenga comprare al giorno d’oggi. La scelta è molto vasta e prevede motori a benzina, Diesel, a gas GPL o metano, elettrici, ma non solo. Una nuova forma di alimentazione si sta facendo strada, e sembra che possa diventare lo standard nel settore automobilistico a breve. Si pensa infatti che l’idrogeno, questa forma di energia rinnovabile e pulita, possa essere il futuro. Al momento la utilizza soltanto la Toyota Mirai, in versione semi-prototipale e distribuita in commercio in alcuni mercati mondiali.

La sfida avviene perlopiù fra i motori Diesel e quelli elettrici. L’istituto di Monaco di Baviera ha dichiarato come non sempre le vetture elettriche possano essere meno inquinanti di quelle a gasolio. Prendendo un approccio basato sul Life Cycle Assessment, bisogna considerare che, evidenziando l’intero processo produttivo dell’automobile, in alcuni contesti produce più CO2 di quanta non si avrebbe con il Diesel.

Nel futuro ci sarà l’idrogeno al posto del Diesel

Ad oggi, immaginare un mondo senza auto Diesel, a benzina risulta quasi impossibile anche se è uno scenario che potrebbe palesarsi con l’introduzione delle auto ad idrogeno. Tale elemento, molto più reperibile, è più ecologico e consente ricariche rapide a basso costo per gli utenti.

Prima di avere un auto totalmente ad idrogeno avremo macchine con sistema ibrido HiCEV e FCEV, tuttavia per un auto con tali caratteristiche sono richiesti costi decisamente elevati al consumatore finale. Secondo voi quale sarà il futuro dell’automobile? Fatecelo sapere nei commenti.