Renault e Ford dovrebbero richiamare 700 mila auto, l'accusa di alcuni reportTra le tante case automobilistiche che stanno facendo la storia del settore dei motori, Renault e Ford sono quelle più quotate oltre ai soliti brand che tutti conoscono. Le due aziende infatti continuano a lanciare sul mercato veicoli sorprendenti sotto vari punti di vista, soprattutto se si tiene conto anche dei vari tipi di alimentazione che ormai continuano a tenere banco.

Gli ultimi tempi però sarebbero stati deleteri per entrambe le case automobilistiche, dal momento che alcuni report le accuserebbero gravemente. Sia Renault che Ford sono infatti imputate per aver lanciato sul mercato oltre 700.000 veicoli con problemi di fabbrica. Proprio in merito a Ford si tratterebbe di batterie difettose, le quali perderebbero acido da uno dei poli. Questo potrebbe causare dunque un corto circuito e quindi un conseguente incendio, ma la casa ci tiene a smentire tutto categoricamente.

 

Renault è accusata di aver lanciato sul mercato 400.000 veicoli con un grave problema di consumo dell’olio che potrebbe portare alla rottura del motore

Il colosso francese secondo il report mensile online QueChoisir, avrebbe lanciato sul mercato 400.000 automobili con problemi di consumo eccessivo dell’olio. Tutto ciò potrebbe, come racconta il titolo, portare alla rottura del motore e quindi a spese irreparabili per i consumatori.

Ovviamente l’azienda ci tiene a smentire il tutto in maniera categorica, ma il mensile avrebbe addirittura pubblicato un elenco con tutti i veicoli imputati.

Renault (motore 1.2 TCe 115, 120 e 130 ch)

  • Captur
  • Clio 4
  • Kadjar
  • Kangoo 2
  • Mégane 3
  • Scénic 3
  • Grand Scénic 3

Dacia (motore 1.2 TCe 115 e125 ch)

  • Duster
  • Dokker
  • Lodgy

Mercedes (motore 1.2 115 ch)

  • Citan

Nissan (motore 1.2 DIG-T 115 ch)

  • Juke
  • Qashqai 2
  • Pulsar