Iliad simbox illegali

Nessuno tra gli addetti ai lavori oramai può sottovalutare l’impatto che ha avuto Iliad nel mercato della telefonia mobile. Anche se tanti si aspettavano un successo transitorio, i fatti hanno smentito le previsioni più cupe accreditando Iliad come una rivale a tutti gli effetti dei ben più rodati operatori, TIM, Vodafone e Wind. Considerato anche quello che è il seguito in termini di pubblico, ora gli sviluppatori sono chiamati a rilanciare la loro azione.

 

Iliad cresce ma rinuncia all’app e da Google Play scompare “Area Personale”

Per il futuro prossimo tanti abbonati si aspettano un salto di qualità nel campo servizi. Un’attenzione particolare, manco a dirlo, è riservata al capitolo sull’app ufficiale. Dopo oltre un anno di attività, su Google Play ed App Store ancora non è disponibile un software ufficiale: la gestione del profilo personale degli utenti è legata al sito web.

La brutta notizia per gli abbonati Iliad è doppia. Se sino a qualche mese fa sempre su Google Play Store, erano presenti numerose app terze, adesso gran parte di questi servizi sono stati rimossi. Anche l’ultimo baluardo, l’app “Area Personale”, non è più disponibile al download.

Ad ogni modo, al netto delle politiche sull’app ufficiale, gli sviluppatori Iliad sono impegnati a garantire i migliori servizi ai loro utenti. L’impegno sulla costruzione delle reti 5G ne è una grande testimonianza.